Cuore d'Abruzzo in bici

Al centro dell’Italia,
a metà strada tra Roma e Pescara,
nel cuore dell’Abruzzo, c’è una terra ancora da scoprire.

Abbazia Celestiniana e Eremo di Sant’Onofrio al Morrone

Entrambe le strutture, ubicatea 5 km dal centro di Sulmona in località Badia, sono legate a PietroAngelerio, monaco benedettino, fondatore dell’ordine dei Celestini, divenuto Papa con il nome di Celestino V. Sarà lui ad iniziare la costruzione dell’Abbazia,proseguita nei secoli fino a raggiungere l’attuale impianto formato da una chiesa monumentale e da un imponente monastero che si articola su cinque cortili interni, tre maggiori e due minori. Il complesso con i suoi 16.600 mq. rappresenta oggi il più grande complesso monastico del centro Italia.A pochi passi, incastonato nel Monte Morrone, troviamo l’eremo in cui Pietro trascorse gli anni precedenti alla sua investitura, e che il frate volle dedicare all’eremita Sant’Onofrio. Dall’edificio, raggiungibile con una breve passeggiata, si può godere di una splendida vista sulla Valle Peligna.Un complesso di grande rilievo per il territorio, che diventa oggi anche centro del sistema di itinerari cicloturistici Cuore d’Abruzzo in bici.


 

Scopri tutti i percorsi su Komoot »

 

Partite dall’Abbazia Morronese e scoprite il territorio a 360 gradi!

Il cicloturismo è l’attività più adatta per conoscere i mille volti del cuore d’Abruzzo. I percorsi che abbiamo raccolto sono di diversa difficoltà e lunghezza, adatti sia al cicloamatore che al ciclista alla ricerca di sfide più impegnative.Entrate in un’Italia diversa, staccate la spina ed allontanatevi dai circuiti convenzionali.


Il territorio

Nel cuore d’Abruzzo, a metà strada tra Roma e Pescara, c’èuna terra ancora da scoprire.

Ventisette comuni incastonati tra due parchi nazionali e un parco regionale, ricchi di acque, aree protette e di borghi dove è possibile trovare storie antiche. Un territorio che unisce ambienti dalle caratteristiche uniche: la Valle Peligna, la Valle Subequana, la Valle del Sagittario e l’Alto Sangro.

Cuore d'Abruzzo in bici
È un sistema di itinerari cicloturistici che a partite dall’Abbazia Celestinianapermette di scoprire questo sorprendente territorio. Pedalando con lentezza assaporerete e vivrete l’autenticità dei suoicomuni e la bellezza della sua natura. 

Sostando lungo i sui percorsi potrete assaporare il vino e la gastronomia regionale, vivrete la tradizione locale, ammirerete i meravigliosi panorami del massiccio sacro della Majella, del lago di Scanno dalla rinomata forma a cuore e dei tanti piccoli borghi. Dimenticherete il telefono, se non per scattare bellissime foto ricordo.Qualunque sia la vostra abilità e la vostra forma fisica, qui troverete il percorso adatto a voi.

Valle Subequana
Testimone di eventi storici, la Valle Subequana custodisce parte del passato abruzzese.Pedalando tra le colline potrete osservare i numerosi reperti archeologici dei popoli italici: pavimentazioni antiche, colonne e anfiteatri dove il tempo sembra essersi fermato.

Valle Peligna
In bici attraverso città e borghi della Valle Peligna potretescoprire la memoria storica e religiosa del territorio: eremi, monasteri e castelli ad alta quota, centri storici mozzafiato come quello di Sulmona. Zoneamate e abitate nel corso della storia da personaggi famosi come il poeta latino Ovidio e ilPapa Celestino V.

Valle del Sagittario
Tra la Valle Peligna e il Parco nazionale d’Abruzzo potrete attraversare una grande Riserva naturale sagomata dalle acque. Dalle sorgenti, la cui bellezza venne cantata da Torquato Tasso e Gabriele D'Annunzio, ai corsi d'acqua e laghi... Famoso è quello di Scanno per la sua forma a cuore. Una valle ricca di biodiversità e anfratti naturali, dove non è raro incontrare cervi, volpi e orsi.

Alto Sangro
Apprezzato per gli sport invernali, l’ Alto Sangro vi accoglierà anche dalla primavera all’autunno quando si trasformain una grande arena sportiva a cielo aperto: potrete pedalare nel cuore dell’Appennino centrale, tra alcuni dei parchi e dei Borghi più Belli d’Italia.

Heart of abruzzo by bike

In the center of Italy,
halfway between Rome and Pescara,
in the heart of Abruzzo, there is a land yet to be discovered.

The Celestinian Abbey and the Hermitage of Sant'Onofrio al Morrone

The properties, both within5km from the center of Sulmona in Badia, are connectedwith Pietro Angelerio, Benedictine monk founder of the Celestinian order, who became Pope under the name of Celestine V. It was him who began the construction of the Abbey, which lasted over the centuries until it reached its present appearance, consisting of a monumental churchand an impressive monastery divided into five internal courtyards: three major and two minor ones. The facility with its 16,600 square meters is now the largest monastery complex in central Italy. Not far away, nestled in Mount Morrone, we find the hermitage where Peter spent the years before his investiture, and which the friar wanted to dedicate to the hermit Sant'Onofrio. From the property, which can be reached after a short walk, you can enjoy a splendid view over the Peligna Valley. A remarkable place of great importance for the area, which today becomes the center of the Cuored'Abruzzo cycling route network too.


 

Discoverall the routes on Komoot

 

Leave the Morronese Abbey and discover the territory at 360 degrees!

The most suitable way to get to know the thousand faces of the heart of Abruzzo is to tour it by bike. The routes we have collected have different difficulties and lengths, suitable both for amateurs and cyclists looking for challenges. Discover a different Italy, get away from conventional circuits.


The area

In the heart of Abruzzo, halfway between Rome and Pescara, there is a land yet to be discovered.

Twenty-seven municipalities are nestled between two national parks and a regional park, rich in water, protected areas and villages where you can find ancient stories. A territory that combines habitats with unique characteristics: the Peligna Valley, the Subequana Valley, the Sagittario Valley and the Alto Sangro.

Heart of abruzzo by bike
Starting from the Celestinian Abbey,a cycling route network allows you to discover this amazing land. Ride without any hurry, you will savor and experience the authenticity of its towns and the beauty of its nature.

Along the routes you will be able to taste the local wines and the regional cuisine, you will experience the traditions, admire the wonderful views of the sacred Majella massif, the famous heart-shapedScannolake and the many small hamlets. You will forget about your phone, if not to take beautiful souvenir pictures. No matter what your skill and fitness level are, you will find the right path for you, right here.

Valle Subequana
Riding your bike among the hills of this valley, you can observe the numerous archaeological remains of the Italic people: ancient pavements, columns and amphitheaters where time seems to stand still.

Valle Peligna
Cycling through the hamlets and villages of the Peligna Valley you can discover the historical and religious heritage of the area: hermitages, monasteries and castles at high altitude or breathtaking historical city centers like the one of Sulmona. Places loved and inhabited throughout history by famous personalities such as the latin poet Ovid and Pope Celestino V.

Valle del Sagittario
Between the Peligna Valley and the Abruzzo National Park you will pass through a large nature reserve shaped by water. Its springs, whose beauty was sung by Torquato Tasso and Gabriele D'Annunzio, its rivers and lakes… one is particularly famous for its heart shape: Scanno lake.Thisis a valley rich in biodiversity and natural ravines, where it is not unusual to meet deer, foxes and bears.

Alto Sangro
Very popular for winter sports, the Alto Sangro will welcome you from spring to autumn turning into a large open-air sports arena: you can ride your bike in the heart of the central Apennines, surrounded by some of the most beautiful Italian parks and villages

Link utili