Comune di Sulmona

Portale ufficiale del Comune di Sulmona

09-04-2020
Ti trovi in: HOME » Comunicati Stampa » COMUNICATO STAMPA QUESTIONE SNAM
 

Che tempo fa?

La visualizzazione del contenuto di questo modulo necessita l'accettazione dei cookie di tipo marketing.
E' possibile abilitare l'accettazione della suddetta tipologia di cookie al seguente link:
Cookie Policy

Traduci il sito

La visualizzazione del contenuto di questo modulo necessita l'accettazione dei cookie di tipo marketing.
E' possibile abilitare l'accettazione della suddetta tipologia di cookie al seguente link:
Cookie Policy

Controllo automatico accessiControllo automatico accessi 800-106330 Conferimento rifiuti ingombrantiConferimento rifiuti ingombranti 800-012490

COMUNICATO STAMPA QUESTIONE SNAM

Data di pubblicazione: 26/09/2019
 

Il Comune di Sulmona, come avevamo preannunciato, ha depositato questa mattina il ricorso al Consiglio di Stato, contro il procedimento del Consiglio dei Ministri, che autorizza la realizzazione della centrale di compressione della Snam. Proseguiamo l'azione legale, in seguito alla sentenza del Tar del Lazio, che aveva respinto il ricorso presentato ad adiuvandum con i Comuni del territorio. Voglio ringraziare l'avvocato Alfonso Celotto che sta portando avanti con grande professionalità e determinazione la battaglia a livello legale, a tutela della città di Sulmona”. Lo ha annunciato il sindaco Annamaria Casini nella conferenza stampa di questa mattina nella sede comunale, tenuta insieme all'architetto Mario Mazzocca, che, su incarico del Comune, conferisce un determinante e competente  supporto tecnico per la procedura AIA. "Il Comune sta facendo la sua parte con tutti i mezzi a propria disposizione con il supporto anche della Asl locale" aggiunge il sindaco, rimarcando che "questa è una battaglia di tutti, che va combattuta su tutti i fronti e soprattutto sul piano politico. Voglio ringraziare la senatrice Gabriella Di Girolamo che sta seguendo con impegno questa vicenda e confido nella sua posizione presso le sedi parlamentari al fine sollecitare il Governo affinché ascolti la volontà di un intero territorio, in particolare per riaprire la procedura Via, ormai obsoleta e comunque già a suo tempo con molte lacune, viste le numerosissime prescrizioni, e avviare la Vas su un opera complessa. È fondamentale” conclude il sindaco “che la politica, che ha sostenuto negli anni questa battaglia nelle varie sedi, faccia sentire la sua voce senza nessuna esitazione. Accolgo con favore la decisione annunciata dal governatore Marco Marsilio nel voler presentare il ricorso al Consiglio di Stato”.