Comune di Sulmona

Portale ufficiale del Comune di Sulmona

22-09-2020
Ti trovi in: HOME » Avvisi » AVVISO PUBBLICO - per la realizzazione degli interventi a favore di persone con disabilità grave prive del sostegno familiare “DOPO DI NOI”.L.N. 112/2016 – DOPO DI NOI – ANNUALITA’ 2018
 

Che tempo fa?

La visualizzazione del contenuto di questo modulo necessita l'accettazione dei cookie di tipo marketing.
E' possibile abilitare l'accettazione della suddetta tipologia di cookie al seguente link:
Cookie Policy

Traduci il sito

La visualizzazione del contenuto di questo modulo necessita l'accettazione dei cookie di tipo marketing.
E' possibile abilitare l'accettazione della suddetta tipologia di cookie al seguente link:
Cookie Policy

Controllo automatico accessiControllo automatico accessi 800-106330 Conferimento rifiuti ingombrantiConferimento rifiuti ingombranti 800-012490

AVVISO PUBBLICO - per la realizzazione degli interventi a favore di persone con disabilità grave prive del sostegno familiare “DOPO DI NOI”.L.N. 112/2016 – DOPO DI NOI – ANNUALITA’ 2018

Categoria: Avvisi - Pubblicato in data 16/09/2020

AMBITO SOCIALE DISTRETTUALE SOCIALE N.4

COMUNE CAPOFILA

 

AVVISO PUBBLICO

 

per la realizzazione degli interventi a favore di persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare “DOPO DI NOI”.L.N. 112/2016 –DOPO DI NOI –ANNUALITA’2018

 

 

Visti

-        la Legge 22 giugno 2016 n. 112 “Disposizioni in materia di assistenza a favore delle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare”e in particolare l’art. 3 comma 1 che istituisce il “Fondo per l’assistenza alle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare”;

-        Il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero della salute e dell’Economia e delle Finanze del 23.11.2016 con il quale sono stati individuati i requisiti per l’accesso alle misure di assistenza, cura e protezione a carico del Fondo “Fondo per l’assistenza alle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare”ha assegnato alla Regione Abruzzo la somma, per il 2016 di €1.980.000,00;

-        il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 21.06.2017 di riparto fra le Regioni del Fondo, giàrichiamato, con il quale èstato assegnato alla Regione Abruzzo la somma, per il 2017, €842.600,00;

-        la Deliberazione di Giunta regionale n. 614 del 25.10.2017 avente ad oggetto “DOPO DI NOI”Assistenza in favore delle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare –ATTUAZIONE INTERVENTI ANNUALITA’2016/2017 (L. 112/2016);

-        la deliberazione di Giunta regionale n. 375 del 07.07.2017 avente ad oggetto “approvazione del programma attuativo del Decreto –DOPO DI NOI - del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 23.11.2016 -Fondo per l’assistenza alle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare”ANNO 2016;

-        la Determina della Regione Abruzzo n. DPF013/39 DEL 10.04.2018 avente ad oggetto interventi per il dopo di noi –Decreti del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 23.11.2016 e 21.06.2017 –Ripartizione fra gli Ambiti Distrettuali Sociali delle risorse del “Fondo per l’assistenza alle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare”- annualità2016-2017 per l’accompagnamento all’uscita dal nucleo familiare di origine ovvero per la de-istituzionalizzazione;

-        il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 15.11.2018 di riparto fra le Regioni del Fondo, giàrichiamato, con il quale èstato assegnato alla Regione Abruzzo la somma, per il 2018, €1.124.200,00;

-        la Delibera di Giunta Regionale n. 343 del 20.06.2020 con la quale èstato approvato il Programma attuativo del Fondo per l’Assistenza alle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare –Dopo di Noi Fondo 2018;

-        la Determinazione n. DPF013/72 del 20/08.2020 relativa alla Ripartizione e trasferimento agli Ambiti Distrettuali Sociali delle risorse del Fondo 2018 per l’assistenza alle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare e di quota parte del Fondo 2017con la quale èstata assegnata all’ADS n. 4 “Peligno”la quota di €50.0447,25 ripartita nelle quattro aree di intervento;

 

Preso atto che con nota della Regione Abruzzo n. RA 0243269/20 - Dipartimento per la salute e il welfare - Servizio “Politiche per il benessere sociale - DPF013 –acclarata al protocollo dell’ECAD al n. 31626 del 11.08.2020 integrata dalla nota del 21/08/2020 venivano comunicate le risorse assegnate all’Ambito Distrettuale Sociale n._4 Peligno relativamente all’annualità2018 per le seguenti azioni che di seguito si riportano:

a.      Percorsi programmati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine ovvero per la deistituzionalizzazione, di cui all’articolo 3, commi 2 e 3;

b.     Interventi di supporto alla domiciliaritàin soluzioni alloggiative dalle caratteristiche di cui all’articolo 3, comma 4;

c.      Programmi di accrescimento della consapevolezza, di abilitazione e di sviluppo delle competenze per la gestione della vita quotidiana (art. 3 comma 5), anche attraverso tirocini per l’inclusione sociale (art. 3 comma 6);

d.     In via residuale, interventi di permanenza temporanea in una soluzione abitativa extra-familiare, di cui all’articolo 3 comma 7;

 

Atteso che la Regione Abruzzo, nelle suddette note, indicava la data del 30/10/2020 quale termine perentorio per l’invio della programmazione territoriale dei fondi del “Dopo di noi”

 

TUTTO CIO’PREMESSO SI RENDE NOTO

 

Art. 1 - Destinatari

Possono presentare domande i cittadini residenti nei Comuni afferenti all’Ambito Sociale Distrettuale n.4 in possesso dei seguenti requisiti:

a.                 età18 –65 anni. Fermo restando che gli interventi di cui al presente avviso sono rivolti alle persone la cui disabilitànon sia determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità;

b.                 essere persona con disabilitàgrave (ai sensi dell’art. 3 comma 3 della Legge n. 104/1992) come definito col DM 23.11.2016 (art. 1 comma 1 lett. a) ossia con disabilitàgrave non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità;

c.                 essere privi del sostegno familiare in quanto, come indicato nel DM 23.11.2016 (art. 1 comma 1 lettera b) mancanti di entrambi i genitori o perchégli stessi non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale o perchévi èla prospettiva del venir meno del sostegno familiare.

 

I requisiti di cui alla lettera c) devono essere debitamente dichiarati ai sensi del DPR 445/2000 e documentati.

 Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di pubblicazione  del presente avviso.

 

Art. 2- Accesso al beneficio

Le persone come definiti all’articolo 1  accedono, previa valutazione multidimensionale che analizza le diverse dimensioni del funzionamento della persona con disabilità, in prospettiva della sua migliore qualitàdi vita, e in particolare almeno le seguenti aree:

1.        cura della persona, inclusa la gestione degli interventi terapeutici;

2.        mobilità;

3.        comunicazioni e altre attivitàcognitive;

4.        attivitàstrumentali e relazioni della vita quotidiana.

 

L’accesso agli interventi èprioritariamente garantito alle persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare che, in esito alla Valutazione multidimensionale, necessitano, con maggiore. urgenza, degli interventi.

L’urgenza ad intervenire èdeterminata dall’UVM in cui sono presenti le componenti cliniche e sociali, tenendo conto in primo luogo delle capacitàdi autodeterminazione della personalitàgrave, delle limitazioni dell’autonomia personale legate all’insufficienza del sostegno che la famiglia èin grado di fornire, della condizione abitativa e ambientale che ostacolano la potenziale autonomia personale acquisibile dal soggetto interessato nonchédelle condizioni economiche della persona con disabilitàe della sua famiglia.

In esito alla valutazione dell’UVM, tenendo conto delle specifiche azioni riportate nel programma attuativo della Regione Abruzzo, la prioritàdi accesso ègarantita a persone con disabilitàgrave:

a.      mancanti di entrambi i genitori, del tutto prive di risorse economiche reddituali e patrimoniali, a meno che non siano trattamenti percepiti in ragione delle condizioni di disabilità;

b.     i cui genitori, per ragioni connesse, in particolare all’etàovvero a proprie situazioni di disabilità, non sono piùnella condizione di continuare a garantire loro nel futuro prossimo il sostegno genitoriale necessario;

c.      inserite in strutture residenziali le cui caratteristiche strutturali e organizzative non consentono in alcun modo di riprodurre le condizioni abitative e relazionali della casa familiare.

 

Art. 3-Modalitàdi presentazione delle domande

Le domande ( modello A ), corredate dalla documentazione richiesta, dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 1/10/2020:

-                    consegna a mano all’Ufficio protocollo dell’ECAD - Comune di Sulmona sito in Via Mazara, 21 p

-                    er pec al seguente indirizzo protocollo@pec.comune.sulmona.aq.it

 

Art. 4 documenti da allegare alla domanda

Al modello di domanda debitamente compilato e sottoscritto dovràessere allegato:

1)     copia del documento di identitàdel richiedente e della persona con disabilitàse non coincidenti

2)     codice fiscale della persona con disabilità

3)     copia della certificazione attestante la condizione di persona con disabilitàgrave (ai sensi dell’art. 3 comma 3 della Legge n. 104/1992)  

4)     ISEE ordinario del nucleo familiare anagrafico

5)     Dichiarazione ai sensi del DPR n. 445/2000 dei requisiti di cui alla lettera c) dell’art. 1 con relativa documentazione a supporto.

6)     Altra documentazione che si ritiene utile allegare.

 

Art.5- Motivi di esclusione

L’istanza saràesclusa se:

1.     presentata da soggetto non ammissibile ai sensi dell’art. 1 del presente avviso;

2.     pervenuta in forme diverse da quelle indicate nel presente avviso;

3.     pervenuta fuori termine;

4.     mancata sottoscrizione del modulo di domanda

5.     mancata regolarizzazione della documentazione richiesta entro i termini stabiliti da comunicazioni effettuate da parte dell’ECAD.

 

Art. 6- Informazioni

Il progetto personalizzato conterràil budget di progetto, quale insieme di tutte le risorse umane, economiche, strumentali da poter utilizzare in maniera flessibile, dinamica e integrata e individua una figura di riferimento -Case Manager- che ne curi la realizzazione e il monitoraggio, nonchéla verifica periodica e l’eventuale revisione.

 

Art.7 - Informativa ai sensi dell’art.13 del Reg. UE 679/2016 relativo al trattamento ed alla protezione dei dati personali

I dati acquisiti in esecuzione del presente avviso verranno trattati ai sensi del Reg. UE 679//2018 –GDPR- –GDPR- artt. 13 e 14 .

I dati verranno utilizzati esclusivamente per le finalitàrelative al procedimento secondo le modalitàpreviste dagli artt. 24,28,29 e 37 –parag 7 del suddetto GDPR.

 Informativa ai sensi dell’art. 13 del regolamento dell’UE n°679/2016, relativo alla protezione dei dati personali.

I dati acquisiti saranno trattati e conservati dall’Amministrazione Comunale di Sulmona –ECAD n. 4. nel rispetto del Regolamento U.E. GDPR n°679/2016 per il periodo necessario allo sviluppo dell’attivitàamministrativa correlata. I dati raccolti verranno consegnati per un periodo massimo di 10 anni, cosi come previsto dal piano di conservazione documentale per gli enti locali. Tale periodo potràessere prolungato in caso di specifici eventi (ad es. contenzioso). I dati personali in questione saranno trattati:

&

&

La raccolta dei dati èobbligatoria per la fase istruttoria del procedimento di concessione del beneficio;in assenza di essi il provvedimento finale non potràessere emanato. L’interessato potràesercitare i diritti di cui al succitato Regolamento U.E. GDPR n°679/2016

I dati saranno utilizzati al fine di procedere alla definizione dei procedimenti amministrativi in corso e dei controlli previsti dalla legge. Si rende noto che le informazioni fornite dovranno essere utilizzate e comunicate anche all’ASL e alla Regione Abruzzo, per lo svolgimento delle fasi endoprocedimentali rientranti nella competenza degli stessi Enti.

Il Titolare del trattamento dei dati èil Comune di Sulmona. –protocollo@pec.comune.sulmona.aq.it.

I Responsabili del trattamento dei dati sono il Dirigente della 1°Ripartizione Amministrativo –Legale “Servizi alla persona”dott.ssa F. Sorrentino –f.sorrentino@comune.sulmona.aq.it

L’incaricata del trattamento èla Dott. A.R. Spagnoli –Ufficio di Sicurezza Sociale- a.spagnoli@comune.sulmona.aq.it .

Potràaltresìcontattare il Responsabile della protezione dei dati al seguente indirizzo di posta elettronica: rpd@comune.sulmona.aq.it .

Il diritto di accesso dell’interessato alle informazioni sul trattamento dei dati personali che lo riguardano e altri diritti dell’interessato sono disciplinati dall’art. 15 all’art. 21 del Regolamento UE n°679/2016.

L’interessato puòproporre una segnalazione o un reclamo, in materia del trattamento dei dati personali, all’autoritàdel Garante Privacy.

 

Per tutte le necessarie informazioni contattare l’Ufficio di Piano ai seguenti numeri;

 

tel 0864576314/0864576314

 

 

 

Il Responsabile del procedimento

Dott.ssa A.R. Spagnoli

 

 

Il Dirigente ad Interim

 

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail